Daniela Poletti Zino

Piemontese di nascita, fin da bambina, Daniela Poletti Zino è affascinata dai lavori manuali ma si dedica, nei suoi studi, alla pedagogia. Dopo la nascita del secondo figlio riscopre la passione per la manualità.
Matura la decisione di dedicarsi all’arte del vetro: segue diversi corsi di glass fusing tenuti da docenti tedeschi e americani, specializzandosi nelle tecniche di lavorazione artigianale. All’inizio degli anni Novanta, le prime sperimentazioni, all’insegna di inventiva e creatività, danno vita a una collezione di fiori e piante grasse in vetro che si rivela subito un successo.
Da questo momento è un crescendo continuo. Pochi mesi dopo, espone i primi complementi di arredo al Salone del Mobile di Milano. Nel 1992 parte l’avventura di Vetrofuso.
Più di vent’anni dopo la sua fondazione, Vetrofuso ha servito con orgoglio grandi Marchi e Distributori, Hotel, Ristoranti e Chef Stellati, e con la sua linea di Bijoux, stilisti famosi, esportando il suo nome, così come il concetto di Made in Italy, in tutti e cinque i continenti.
Sempre presente nella lussuosa vetrina parigina di Maison & Object e a I Saloni WorldWide di Mosca, l’attività ha partecipato agli eventi di lancio di M&O Asia e M&O Americas, rafforzando la sua presenza sui mercati Orientali.